giovedì 1 giugno 2017

Centifolia - Acqua Micellare (all'estratto di Ginkgo Biloba Bio)



Ciao ragazze, è da tantissimo tempo che non scrivo… ma tra lavoro, musica e affini ho avuto poco tempo anche per provare nuovi prodotti da recensirvi!!
E in realtà, anche quella di oggi è una recensione particolare, perché vi parlerò di un prodotto che ha avuto due “padrone” e un destino bizzarro. 

Vi parlerò della mia esperienza con l’Acqua Micellare agli estratti di foglie di Ginkgo Biloba di Centifolia, che Jessica aveva acquistato tempo fa e che aveva recensito con un inappellabile 4.
Sapendo che lei non l’avrebbe più utilizzata, ho guardato la boccetta (poco “etta” in realtà, sono 500ml!) con tenerezza e le ho detto “Non preoccuparti, ti adotto io…”, sperando in cuor mio di non trovarmi la pelle in fiamme la sera stessa.

A onor del vero, però, come ricorderete, la mia compagna di blog ha utilizzato questo prodotto per struccare gli occhi, mentre io (che sono affezionata da anni a uno stuccante occhi di Garnier, che con il suo INCI discutibile mi permette di rimuovere ogni traccia di trucco, anche pesante, senza il minimo bruciore) ho provato questo prodotto solo sul viso.

Prima di svelarvi la mia opinione su quest’acqua micellare (teniamo alta la suspance!), vi ricordo quali sono le caratteristiche della mia pelle attualmente: mista, soggetta a qualche imperfezione e non troppo delicata.

Beh…  devo ammettere che questa è una delle acque micellari migliori che ho provato (al pari di quella di Jonzac che avevo adorato). Strucca perfettamente sia la BB Cream che il fondotinta più coprente, lasciando una sensazione di freschezza e idratazione.  L’ho testata anche sulle labbra e rimuove anche rossetti e tinte senza problemi e senza bruciare.
Poiché la mia pelle non tollera molto bene il latte detergente, dalla formulazione eccessivamente grassa e corposa, questo prodotto ha notevolmente semplificato la mia routine di “struccaggio” che nell’ultimo periodo prevedeva il lavaggio del viso con il detergente di Jonzac (recensito anch’esso nel post che vi ho linkato prima).

Il profumo è molto gradevole, delicato e non persistente, mi ricorda un mix di agrumi, camomilla e sotto sotto ci sento anche un che di citronella.
L’INCI è ottimo e spicca al secondo posto la presenza del succo d’aloe. Nonostante la presenza di glicerina, la formulazione è molto leggera e, quando si passa il dischetto, non si forma schiuma. Infine l’estratto di Ginkgo Biloba che, come riporta il sito, ha “spiccate proprietà stimolanti e protettive del fitocomplesso a livello del microcircolo e del metabolismo cellulare”.
Non sono sicura di aver ben compreso cosa intendessero dire sul Ginkgo, ma suona tutto molto positivo! :D
Come il resto della linea, anche questo prodotto è Eco Cert, Vegan e Cruelty Free.

Voglio concludere questo post con una piccola riflessione: è incredibile come, talvolta, uno stesso prodotto possa avere una resa tanto diversa a seconda di chi lo usa.
A parte alcune eccezioni (prodotti inequivocabilmente ottimi o pessimi), la soggettività e le caratteristiche individuali giocano un ruolo fondamentale. Proprio per questo noi specifichiamo sempre, nelle recensioni, le nostre caratteristiche fisiche e il modo in cui usiamo i cosmetici, in modo che anche voi possiate avere un’idea precisa di cosa vi stiamo consigliando.

Personalmente io consiglio l’acqua micellare di Centifolia a chi cerca una soluzione rapida, fresca ed efficace per struccare viso e labbra, ma a chi non ha una pelle troppo sensibile (ricordiamoci sempre l'esperienza negativa di Jessica!).
Non so dirvi come si comporta sugli occhi perché già vi ho confessato cosa uso con grande soddisfazione da anni! ;)

Prezzo: € 7,90 (su BioVeganShop)

sabato 27 maggio 2017

Beauty Routine di Maggio (Capelli, Corpo, Viso)



Finalmente anche a Milano è arrivato il sole, dopo un aprile piuttosto piovoso. Non voglio girarci intorno, a me il caldo piace, anche quello torrido e afoso! (Ne riparliamo ad agosto…)
Rispetto all'ultimo post ho cambiato quasi tutta la routine del periodo e questi sono i prodottini che mi stanno tenendo compagnia in queste ultime settimane…



Partiamo dall’alto e iniziamo con i capelli!

- Questa volta lo shampoo che utilizzo è un po’ diverso dal solito, dato che sto usando gli shampoo o meglio i campioncini :) 
Mi sono accorta di avere più o meno una trentina di campioncini dei vari shampoo di Biofficina Toscana. Non volevo farmi un tesoretto di Ammonium Lauryl Sulfate o Sodium Cocoyl Sarcosinate, è solo che immaginavo una cascata di romantici week end fuori porta e volevo portarmeli in viaggio. Dato che le uscite trasgressive che ho fatto più spesso sono state quelle per andare a svuotare la pattumiera, ho deciso di fare una sanatoria e usarli tutti (anche perché i campioncini non sono eterni…)
E così li ho divisi per tipologia e, di volta in volta, li ho usati diluiti nel mitico spargishampoo di BT.
La mia classifica è questa: al primo posto il volumizzante (Voto: 7/8 - dà un discreto volume e una bella lucidità), al secondo posto il purificante (7  - pulisce molto bene la cute e i capelli rimangono puliti un giorno in più), al terzo il rinforzante (7 - i capelli sembrano davvero più forti e corposi) ultimo purtroppo, quello su cui nutrivo più aspettative, il delicato (5 - sembra non lavare benissimo i capelli e non mi ha colpita particolarmente)

Balsamo Gocce di Seta – Phitofilos, questo balsamo mi piace tantissimo! Lo uso quasi sempre in sinergia con lo shampoo all’Hennè sempre di Phitofilos e mi lascia i capelli morbidi, lucidi e assolutamente non appesantiti. Ne basta pochissimo e districa molto bene! E soprattutto ravviva il colore! Consigliato! Voto: 9

Lozione anticrespo - Biofficina Toscana, allora… lumavo questo prodotto da qualche anno, ne ho sempre sentito parlare benissimo ma io credevo di non aver bisogno di tale cosa sulla mia chioma. Complice lo sconto del 50% in uno store l’ho buttato nel carrello virtuale e via, due giorni dopo era a casa mia. Ecco, se vivete a Milano, o ovunque ci sia umidità, prendetelo! A scatola chiusa! Vi cambia la vita. Io ne faccio solo due spruzzi per non appesantire i capelli ed è ottimo! Voto: 8


Passiamo ora al viso. In questo periodo di passaggio climatico ho visto che la cosa migliore per la mia pelle è l’essenzialità, quindi sto usando pochissimi prodotti.

- Dopo un po’ di tempo che non lo usavo ho ripreso in mano lo scrub viso ai frutti rossi di Biofficina Toscana. Mi piace perché è delicatissimo, ma trovo che pulisca molto bene e in modo duraturo la pelle e ha un profumo di torta ai mirtilli che è spettacolare! 
Io lo applico sulla pelle umida del viso mentre sto facendo la doccia e lo lascio su qualche minuto tipo maschera, poi lo vado a togliere massaggiando bene e scrubbando. Mi piace molto, forse uno degli scrub che amo di più. Voto 8/9

- Da quando ho scoperto le acque micellari mi è difficile, se non impossibile, tornare a oli, latti detergenti e similari che richiedono tutta quella manutenzione :) Ma scherziamo? Io che odio struccarmi come potrei ora rinunciare a un prodotto, leggero, pulito, pratico, che con poche passate toglie tutto??? E infatti…
L’ultima acqua che sto usando è quella di Alkemilla ai Fiori d’Arancio e mi sta piacendo tanto tanto. Anche questa l’ho voluta provare grazie a un’offerta su un eco store on line e me ne sono innamorata. Strucca benissimo, rapidamente, non brucia, lascia la pelle morbida e leggermente profumata naturalmente per i fiori d’arancio. La riacquisterò di certo! Voto: 9

Hydra Aloe Vera Crema leggera idratante 24h di So’ Bio étic. Cercavo una crema leggera per l’inizio della stagione calda e ho pensato di usare questa che mi era stata regalata qualche mese fa grazie a un ordine di prodotti So Bio Etic. Ora, avendo la pelle sensibile e bisognosa do nutrimento sapevo già che una crema all’aloe non fosse proprio l’ideale per me che preferisco qualcosa di più corposo, però non era malvagia… semplicemente un po’ troppo leggerina e la sua idratazione 24h su di me durava 24 secondi, cioè il tempo di spalmarla. 
Devo dire che addosso era molto piacevole e anche il profumo delicatissimo e fresco (quindi se non amate sentire il profumo/l’odore della crema viso questa è perfetta!) però no, su di me no. 
L’ho rifilata al mio compagno e lui invece si trova benissimo! Dice che gli piace molto il fatto che sia una crema che appena messa sparisce e lascia una bella sensazione di fresco. E su di lui l’idratazione discreta e costante c’è davvero anche fino a sera. Per me voto: 5/6, per lui voto: 8!

Eccoci al corpo:

Deo Vapo Allume di Rocca al Tè Verde di Natura Amica ecco questo è uno di quei prodotti che vorrei tanto mi piacesse (capita anche a voi di vedere un prodotto, sentirne parlare, e sperare che vi piaccia?!?!?) ma purtroppo non mi piace per niente :( Mi rimane bagnato addosso anche per dieci minuti e, quando finalmente si asciuga, su di me tiene massimo due ore e poi è peggio che senza. A parte il profumo che sarebbe fantastico lo devo bocciare su tutti i fronti (e rifilare a lui!) Voto: 4

Doccia schiuma Vanille de Tahiti di So’ Bio étic. Adoro i doccia schiuma della So’, costano poco (e in più spesso si trovano in offerta) e durano tantissimo. Questa profumazione è un po’ troppo dolce, ma non è male. È cremosissimo e devo dire che lascia la pelle molto morbida! Voto: 8

Bio Bio Baby Pasta all’ossido di Zinco di Pilogen io utilizzo la pasta all’ossido di zinco per qualsiasi cosa: arrossamenti, pruriti, fastidi, punture d’insetto, ma soprattutto post depilazione, in particolare nella zona bikini. E compro sempre le lozioni destinate ai bimbi perché sono in assoluto le più delicate. Questa mi sta piacendo particolarmente, si stende bene, si assorbe in fretta ed è di ottima efficacia. Inoltre contiene: estratto biologico di calendula, burro di karité, olio di riso, olio di mandorle, bisabololo e Vitamina E, tutti ingredienti che la mia pelle adora. In più è di facile reperibilità perché si trova in moltissimi supermercati. Voto 8

Venus Crema Seno di Alchimia Natura Lei è una conferma! Una delle migliori creme per il seno che io abbia mai provato, idrata e rassoda (non aumenta! ;) ) L’unica cosa è il profumo molto forte che potrebbe dare fastidio, ma ha talmente tante caratteristiche positive che ormai non lo sento nemmeno più. Vi rimando alla recensione dettagliata che ne avevo fatto tempo fa! Voto: 9+

Ecco qui la nostra beauty routine :) E la vostra? Conoscete già questi prodotti?

martedì 21 marzo 2017

Beauty Routine di Marzo (Capelli, Corpo, Viso)


In questi giorni stavo pensando a che tipo di post scrivere e ho riflettuto ponendomi la seguente domanda: Quali sono gli articoli che ami di più leggere ultimamente delle altre blogger?
Ebbene la risposta è stata: la beauty routine del periodo, in particolar modo eco bio, ovvero cosa utilizzano le altre persone ogni giorno in un determinato periodo.
E così ho avuto l’ispirazione per questo post, a cui credo ne seguiranno molti altri :)
Vorrei quindi iniziare con la mia BR di marzo. Buona lettura!



Partiamo dai capelli, in questo momento sto alternando due shampoo e, leggendo la descrizione sugli effetti che hanno sulla mia chioma, capirete anche perché:

Il primo è: Vegetall Shampoo All'Henné di Phitofilos (Ravviva il colore dei capelli castano ramati e rossi) credo sia la 4° o 5° confezione che compro ormai perché avendo i capelli tinti di rosso è lo shampoo perfetto! Ravviva davvero il colore, donando, grazie alla Lawsonia Inermis (henné rosso) in esso contenuta in grandi quantità delle sfumature meravigliose, tanto che ogni volta che lo uso, mi chiedono sempre tutti se abbia appena rifatto la tinta. Quindi donne dai capelli rossi, non potete non averlo in casa!!!
Ma (sì, purtroppo c’è un ma… anzi due) mi secca molto la cute e, paradossalmente, quando lo uso, devo lavare i capelli dopo due giorni (e non dopo quattro come al solito).
Quindi io lo utilizzo soprattutto il venerdì quando voglio i capelli belli vivaci per il week end.
Voto: 10 i primi due giorni, 4 i giorni seguenti

Lo shampoo con cui alterno il Vegetall è: il Brown Sugar Shampoo di Uterkram, l’ho scoperto grazie a un’altra blogger, Luciana, che saluto. È spettacolare per come calma e cura il cuoio capelluto, davvero un toccasana e lo consiglio vivamente. Mi ci sto trovando bene, anche se tende un po’ a opacizzarmi i capelli. Lascia i capelli super puliti anche per quattro giorni.
Voto: 7/8

L’altro shampoo Phitofilos che si vede nella fotografia, invece, è il Vegetall Shampoo Camomilla e Rabarbaro (ravviva il colore dei capelli biondi e castano chiaro). Non ho i capelli bipolari, ma lo usa il mio compagno. Gliel’avevo preso l’anno scorso in estate, dato che lui ha i capelli castano chiaro che con il sole diventano in alcune ciocche quasi un biondo miele.
Gli lascia dei bei riflessi chiari e luminosi anche in inverno, solo che gli secca un po’ le lunghezze e, dato che lui non perde tempo a mettersi il balsamo, lo alterna ad altri molto poco eco bio!

Quel piccolino lì invece è una dolce mini size del Balsamo per Capelli con succo di Aloe da agricoltura Biologica della Ekos. Ne ho sentito parlar bene in ogni dove, soprattutto per l’ottimo rapporto qualità prezzo (tanto per dire la confezione da 250 ml costa circa €3!!!) e così, non amando per nulla i balsami ho voluto provarlo. Devo dire che è molto buono, ne basta poco, lascia i capelli morbidi e soprattutto, per me che li ho fini e dispettosi, evita la formazione di nodi. 
Ripeto, non amo i balsami, perché tendono a farmi sporcare di più i capelli, ma questo è da consigliare!
Voto: 7+



Eccoci al momento della doccia, che io faccio praticamente tutti i giorni perché odio “lavarmi a pezzi”!

Il primo prodotto è ovviamente una bagnoschiuma (che io utilizzo sia per la doccia che per il bagno) e in questo periodo sto usando il Bagnoschiuma Rilassante Arancio e Cannella di Tea Natura. L’avevo acquistato in inverno perché arancio e spezie sono aromi che adoro avere intorno (e addosso) durante la stagione fredda. Avevo però da terminarne prima altri due e così questo l’ho iniziato solo qualche settimana fa.
Avrei preferito una profumazione un po’ più forte, dato che praticamente non si sente :( Però lascia la pelle molto morbida, soprattutto se usato come bagnoschiuma.
Voto: 6/7

Questo è il periodo della coda di paglia pre costume… in fondo lo sappiamo… almeno io che sono sempre quella dell’ultimo minuto. Mi piaceva l’idea di un olio (odio fanghi, alghe, creme specifiche anti cellulite etc.) e cercavo qualcosa di comodo, rapido, drenante e rassodante. Non ho grandissimi problemi di inestetismi quindi volevo un mini restyling.
Qualche mese fa mi sono procurata questo: Olio da Massaggio Drenante ai Fiori d’Arancio di Green Energy Organics però ho iniziato a usarlo solo dai primi di marzo. Devo dire che mi piace tanto, oltre alla praticità, mi piacciono il profumo e la consistenza. Io lo applico la sera dopo la doccia e devo ammettere che gli effetti già un po’ si vedono: la pelle è più compatta e tonica.
Ripeto, lo sto usando da poco e non parto da una situazione tragica, però mi piace molto come risponde la mia pelle a questo prodottino.
Voto: 9

Questo burro non è eco bio, lo so, però per lui voglio fare una piccolissima eccezione, perché mi piace da morire. Si tratta del Burro Corpo Midnight Bakula di The Body Shop. Amo il suo profumo! Disperatamente! In Italia non si trova e ne avevo fatta larga scorta in Svizzera. Ora lo sto finendo e non so nemmeno se ci sia ancora in giro! Se ne vedete uno prendetelo e non pensateci più!
Idrata moltissimo, come tutti i burri di The Body Shop, ma io ho la pelle secca quindi mi piace molto l’effetto! Anche questo lo applico alla sera e mi rimane fino al giorno dopo, tutto profuma di questo fiore indiano notturno, anche il pigiama! Crea dipendenza.
Voto: 10 cum laude  (se non lo classifico come prodotto eco bio)



Infine arriviamo alla parte forse più importante la skin care del viso. Per chi ci legge da un po’ sarà una ripetizione, ma devo dire che io ho la pelle molto molto delicata, quindi se un prodotto mi crea fastidio lo devo eliminare o destinare ad altri usi (crema piedi!)
Vediamo come mi sto trovando con i prodotti in uso questo mese.

Per la detersione mattutina, non potendo chiaramente usare un sapone (sì lo so che ce ne sono di extra delicati, ma su di me sono tutti aggressivi e mi seccano troppo, soprattutto le guance!) ho voluto provare il Gel Visage Nettoyant all’idrolato di Fiordaliso di Marilou Bio.
Ora, a parte il packaging strepitoso che tutte le volte che lo uso mi fa tornare a quando ero una spumeggiante galletta ventenne, direi che è un prodottino che, senza infamia e senza lode, il suo dovere lo fa. Deterge. Fine. È un gel trasparente che non profuma e che a contatto con l’acqua non fa assolutamente nulla, ma pulisce, bene e senza aggredire. Quindi è ok.
Voto: 7

Ecco, ecco il prodotto che mi ha dato un colpo al cuore! Quando l’ho visto l’ho voluto subito, per colpa di quella maledettissima foglia di ginkgo biloba che mi trasmette calma zen e mi farebbe comprare qualsiasi cosa! Sto parlando dell’Acqua Micellare agli estratti di foglie di Ginkgo Giloba di Centifolia. Mi sembrava pura e amica e invece mi brucia gli angoli degli occhi accidenti a lei!!! Rimuove abbastanza bene il trucco… abbastanza, dopo ventimila passate, e brucia :( E adesso che ci faccio? A chi rifilo questo boccione?!
Voto: 4 (con ginkgogilobica tristezza :( )

La sera, dopo essermi infuocata gli occhi con la maledetta qua sopra (perchééé? io ti volevo bene!) per andare a nanna metto solo un filo di Siero Attivo anti-age di Latte & Luna. L’ho acquistato circa dieci giorni fa perché ne ho sentito parlare benissimo e devo ammettere che ne hanno tutte le ragioni!
È un ottimo prodotto, con un buon profumo, una consistenza oleosa ma non fastidiosa e lascia una bellissima sensazione su una zona molto fragile e delicata come appunto il contorno occhi. Io ne metto un velo leggerissimo su tutto il viso proprio per la pelle delicata che ho e al mattino l’effetto morbidezza e compattezza è davvero evidente!
Promosso!
Voto: 9

Ecco l’ultimo prodotto di cui parlerò oggi. Notoriamente il più difficile da azzeccare (e da amare) Dopo tutti questi anni di sbagli e di sfoghi (fisici e caratteriali :D ) ho imparato a non comprare mai una crema viso se prima non ne ho provato almeno un campione. Perché se no sono soldi buttati. E dato che le creme viso sono una delle cose più costose bisogna divenire sagge.
Tutto ciò per dire cosa? Che ho scoperto questa cremina grazie a un campioncino: Crema Viso Physalis & Fiori d'Arancio Bio Emulsione leggera lenitiva per la pelle sensibile di Delidea. Mi è piaciuta molto e così ne ho acquistato la full size.
La trovo perfetta per questo periodo, non più freddo, né ancora caldo. È una crema morbida che si stende volentieri e facilmente, ma che, una volta applicata, sparisce e lascia solo un senso di comfort e idratazione che dura per tutto il giorno. Non ho avuto problemi e continua a piacermi anche dopo un mese continuativo di utilizzo. Promossa, consigliata e sicuramente da ricomprare l’anno prossimo! Non costa nemmeno tantissimo, stiamo parlando di circa 10€ per 50 ml di una crema viso. Si trova anche da Tigotà e nei supermercati.
Voto: 9+